Tea cup

Tipologie di tè, basi su storia, preparazione, accessori ecc.

Tea cup

Messaggioda stefanoaliquo » mar ott 21, 2014 3:06 pm

I matcha posso essere bevuti dentro tanze di grès porcellanato e smaltati con vari elementi mentre gli altri te verdi andrebbero bevuti usando un materiale neutro come la porcellana.
https://www.etsy.com/it/listing/191983070/enrica-ciotola-matcha-te-tazza-di-te?ref=market
Come mai i matcha escono da questo schema?
stefanoaliquo
 
Messaggi: 69
Iscritto il: mar set 23, 2014 2:07 pm
Località: Genova

Re: Tea cup

Messaggioda RemoChanoyu » mar ott 21, 2014 11:29 pm

Io per i pu-erh e gli oolong uso solo terracotta che come sai (ho visto gli altri post) sono ben altro che neutri.

I chawan innanzitutto vengono usati solo per il matcha, quindi come gli YiXing possono permettersi porosità che non creano contaminazione crociata con altri tè.

Infine premesso che puoi trovare in giro di tutto, persino chawan di porcellana, il chawan per eccellenza è una ceramica Raku (che poco ha a che vedere con il gres porcellanato). http://it.wikipedia.org/wiki/Raku

Se hai intenzione di acquistarne uno dammi retta lascia etsy da parte e vedi siti come:

http://www.hibiki-an.com/

https://www.rikyucha.com/index.php

http://www.yuuki-cha.com/teaware/matcha-accessories/matcha-bowls
Avatar utente
RemoChanoyu
 
Messaggi: 78
Iscritto il: ven mag 02, 2014 3:52 pm
Località: Udine

Re: Tea cup

Messaggioda stefanoaliquo » mer ott 22, 2014 12:21 am

grazie!!!
stefanoaliquo
 
Messaggi: 69
Iscritto il: mar set 23, 2014 2:07 pm
Località: Genova

Re: Tea cup

Messaggioda stefanoaliquo » mer ott 22, 2014 1:37 pm

Ok che non c'è forse una linea però
Quello che mi sfugge e' il perché il matcha non rischia con la porosità del chawan.
Perché in polvere?
stefanoaliquo
 
Messaggi: 69
Iscritto il: mar set 23, 2014 2:07 pm
Località: Genova

Re: Tea cup

Messaggioda Marco85 » gio nov 06, 2014 7:06 pm

Stefano se può aiutarti anche io sono in fase di studio ceramiche giapponesi. Questo sito è molto sintetico e descrive bene i vari tipi esistenti, lo uso per regolarmi

http://www.daisuki.it/ceramiche_tradizi ... ionali.htm

spero ti sia utile.
Marco85
 
Messaggi: 24
Iscritto il: mer mag 14, 2014 1:14 am

Re: Tea cup

Messaggioda stefanoaliquo » ven nov 07, 2014 12:48 am

grazie
stefanoaliquo
 
Messaggi: 69
Iscritto il: mar set 23, 2014 2:07 pm
Località: Genova

Re: Tea cup

Messaggioda Dora » dom dic 07, 2014 9:21 am

Marco85 ha scritto:Stefano se può aiutarti anche io sono in fase di studio ceramiche giapponesi. Questo sito è molto sintetico e descrive bene i vari tipi esistenti, lo uso per regolarmi

http://www.daisuki.it/ceramiche_tradizi ... ionali.htm

spero ti sia utile.


Sai Marco credo che questo sia un link molto incompleto.
Dora
 
Messaggi: 79
Iscritto il: lun ago 11, 2014 3:30 pm

Re: Tea cup

Messaggioda massimo.martinis » mer gen 14, 2015 8:37 pm

Il motivo per cui di solito il matcha si beve in tazze differenti è di tipo culturale.
La tradizione giapponese ha sviluppato degli appositi chawan, sufficientemente larghi e di colore scuro, che permettono la preparazione nel modo corretto: cioè agitando il frullino di bambù nella miscela acqua/polvere.

Il colore dei chawan, solitamente scuro è dovuto al fatto che la tecnica di preparazione del tè polverizzato, è arrivata in Giappone, partendo dalla cina intorno al VII secolo D.C., periodo nel quale le tazze cinesi erano solitamente nere o scure. Era un caso, dovuto alle preferenze dell'imperatore dell'epoca, anche se alcuni studiosi moderni sostengono che il motivo fosse che il colore verde scuro risalta meglio a contrasto col nero.

Senza avere riferimenti specifici, sarei portato a pensare che il tè in polvere matcha è meglio berlo in recipienti smaltati, per evitare che i minuscoli granuli finiscano all'interno dei pori e rendano la tazza non "lavabile". Ma riguardo a questo mi rimetto alla preparazione più tecnica degli altri utenti.
massimo.martinis
 
Messaggi: 68
Iscritto il: mar gen 13, 2015 10:04 pm

Re: Tea cup

Messaggioda RemoChanoyu » ven gen 16, 2015 8:55 pm

massimo.martinis ha scritto:
Il colore dei chawan, solitamente scuro è dovuto al fatto che la tecnica di preparazione del tè polverizzato, è arrivata in Giappone, partendo dalla cina intorno al VII secolo D.C., periodo nel quale le tazze cinesi erano solitamente nere o scure. Era un caso, dovuto alle preferenze dell'imperatore dell'epoca, anche se alcuni studiosi moderni sostengono che il motivo fosse che il colore verde scuro risalta meglio a contrasto col nero.

Senza avere riferimenti specifici, sarei portato a pensare che il tè in polvere matcha è meglio berlo in recipienti smaltati, per evitare che i minuscoli granuli finiscano all'interno dei pori e rendano la tazza non "lavabile". Ma riguardo a questo mi rimetto alla preparazione più tecnica degli altri utenti.


Mi dispiace contraddirti Massimo ma il colore nero è tipico della tecnica Raku-yaki introdotta da Rikyū. Le tazze in nero si chiamano Kuroraku mentre in rosso-porpora Akaraku e sono le due colorazioni tradizionali. Pur se inventata da un coreano, il colore è stato perfezionato da Rikyū tanto è vero che è il colore ancora usato nelle scuole Urasenke.

Le tazze Raku hanno un certo grado di porosità e proprio per questo vanno lavate accuratamente ma ciò non pregiudica il sapore e la qualità del tè, analogamente alle cinesi YiXing. le YiXing sono molto più porose peraltro. Ti risparmio poi discorsi su energia e memoria dell'acqua e del tè che rimane e fa crescere la tazza, e con lui il bevitore!
Avatar utente
RemoChanoyu
 
Messaggi: 78
Iscritto il: ven mag 02, 2014 3:52 pm
Località: Udine

Re: Tea cup

Messaggioda massimo.martinis » sab gen 17, 2015 10:34 am

L'utilizzo di porcellane scure per la preparazione del tè in polvere è nata in Cina, durante la reggenza dell'imperatore Huizong (1101-1125).
Oltre alla preferenza estetica dell'imperatore, il colore tendente al nero permetteva di esaltare l'aspetto della schiuma ottenuta frullando il tè.

Credo che sia verosimile che Sen Rikyu abbia codificato la tecnica di produzione delle ceramiche (come del resto tutti gli altri aspetti legati al cha no yu).
Io però rimango convinto che l'introduzione di questo stile non sia un'invenzione originale giapponese, ma sia stata mutuata dalla tradizione cinese, come del resto molti degli aspetti culturali del Giappone antico.
massimo.martinis
 
Messaggi: 68
Iscritto il: mar gen 13, 2015 10:04 pm

Prossimo

Torna a Basi di Cultura del Tè

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite